Visita virtuale

Da questa pagina si può accedere ad una serie di contenuti che rendono la visita al Villaggio un'esperienza di fede, vorremmo quasi chiamarlo "pellegrinaggio". Molti degli elementi che abbiamo disposto lungo il percorso non sono sistemati a caso: abbiamo scelto le arti e i mestieri più siginificativi, quello che hanno un riscontro nelle pagine bibliche. Attraverso questa ricostruzione, quelle pagine prendono vita e arrivano a noi con un messaggio importante. 

Attraverso il nostro percorso vogliamo provare a portarvi nel mistero dell’Incarnazione, vedere la vita e saper cogliere gli elementi attraverso i quali Dio ci parla. Il messaggio è chiaro: la nascita del Salvatore è per noi. Egli continua a fare storia con noi. Il nostro tempo, con le sue grandi opportunità e con le sue grandi sfide, è illuminato dalla sua presenza.

Nel nostro percorso non si arriva subito alla stalla della natività, ci si arriva solo se non ci si perde e non si desiste. Ogni incontro con Dio ci chiede la disponibilità di non fermarci e di non smettere di invocarlo.

Ringraziamenti

Quella che abbiamo costruito è l’ultima edizione del Villaggio del Presepio Vivente di Pedemonte. Una serie di motivi ci rende impossibile pensare di programmare un’altra edizione. Sono passati 18 anni dalla prima, nella quale ci siamo buttati con entusiasmo e un po’ di incoscienza. È stato così impegnativo che abbiamo rinunciato a ricostruire tutto l’anno dopo, ma è stato così bello che al secondo anno erano di nuovo aperte le porte del Villaggio, più grande e più ricco del primo. E così via, fino ad oggi. Più che rammaricarci per quello che non ci sarà più, godiamo con grande riconoscenza di quello che c’è stato. Va detto grazie a coloro che hanno pensato e realizzato negli anni questa idea, che ha accresciuto la fede e il senso di famiglia nella nostra comunità. A tutti i volontari che per molte sere, dopo una giornata di lavoro, hanno speso qui il loro tempo, riscaldati solo da un thermos di the e di brulè. A tutte i personaggi che si sono messi in gioco con disponibilità e orgoglio. A quelle mamme un po’ scriteriate che hanno messo a disposizione il loro neonato per rappresentare al freddo la figura del Gesù Bambino. A tutti coloro che senza farsi vedere hanno contribuito donando del materiale o la loro stessa professionalità. A tutti gli abitanti di Pedemonte che hanno sopportato quei fastidi che una realizzazione come questa può comportare in mezzo al paese. A tutti i gentili visitatori, a chi ci ha fatto qualche complimento: la ricompensa più bella è sapere che con la nostra fatica vi abbiamo reso possibile un ricordo, un’emozione, un pensiero, una preghiera.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Parrocchia di Pedemonte, via della Contea 1 37029 San Pietro in Cariano

Chiama

E-mail

Come arrivare